Storicamente. Laboratorio di storia
congressi italiani
[[figure]]figures/2006/02casalena/02casalena_2005_07.jpg[[/figure]]

Una seduta del VII Congresso degli scienziati (Napoli, 1845) dalla galleria iconografica del Museo mineralogico di Napoli (www.musei.unina.it/images/2.1.ht1.jpg)

Le fonti inedite relative ai congressi ottocenteschi sono state riordinate e sono ora consultabili presso l'Archivio dell'Istituto e Museo di Storia della scienza di Firenze: http://www.imss.fi.it/. L'eredità dei congressi risorgimentali fu assunta, peraltro in maniera spesso critica, dai fondatori della SIPS, Società Italiana per il Progresso delle scienze, il cui primo congresso si tenne a Parma nel 1907. La SIPS si allineava, fin dal nome, ai principali modelli europei, che dalla seconda metà dell'Ottocento avevano messo radici anche in America (nel 1848 era nata l'AAAS, American Association for the Advancement of Science). La storia della SIPS, interpretata invece in stretta continuità con la vicenda risorgimentale, si può ripercorrere attraverso i numerosi dati pubblicati sul sito: http://www.quipo.it/sips/home.html